Che cos’è un cookie? Perché e come disabilitare ed eliminare i cookie?

Alfabetizzazione Digitale
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Foto Biscotto Cookie

Prerequisito per studiare la lezione sui cookie:

Cari amici, dopo aver letto questa lezione dovrete:

  • Essere in grado di spiegare il significato di un cookie.
  • Tienere presente che le discussioni sui cookie sono definite sul Web e sono gestite dai progettisti dei siti e dei browser.
  • Essere in grado di descrivere i tipi di cookie e le applicazioni dei cookie.

È improbabile che tu utilizzi un browser e che tu non abbia mai sentito parlare di cookie.

I cookie sono noti anche con altri nomi.

Ad esempio, sono chiamati cookie Web o cookie del browser o cookie Internet o cookie HTTP.

Http Cookie

L’argomento dei cookie e il suo utilizzo nello spazio web ha molti dettagli che naturalmente vanno al di là dello scopo della nostra discussione.

Pertanto, in questa lezione, ci concentreremo solo su alcuni aspetti generali nella misura in cui possono essere definite e previste in un’alfabetizzazione digitale e cercheremo di evitare le complessità tecniche che non sono necessarie per l’utente generale dello spazio web.

In questa lezione risponderemo alle seguenti domande:

  • Cos’è un cookie?
  • A cosa serve un cookie?
  • Che differenze ci sono tra i vari tipi di cookie? (di sessione / permanenti / di terze parti)
  • Quali siti utilizzano i cookie?
  • Come disabilitare/eliminare i cookie?

 

Che cos’è un cookie?

Un cookie è un file. Un file memorizzato sul tuo computer, cellulare o tablet.

Affinché questo file possa essere salvato sul tuo computer, il sito che stai visitando deve chiedere al tuo browser di creare questo file.

Quindi possiamo dire che i cookie sono uno degli strumenti utilizzati nell’interazione e nella conversazione tra il browser e i siti.

Netscape ha utilizzato per la prima volta i cookie sul suo browser (Mosaic) nel 1994 e Microsoft ha utilizzato lo strumento sul suo browser (Internet Explorer) nel 1995.

Oggi, quasi tutti i principali browser, inclusi Chrome, Firefox, Internet Explorer, Edge e Safari, supportano i cookie.

A cosa serve un cookie?

Quando visiti un sito, per vari motivi il sito potrebbe dover memorizzare alcune informazioni.

Un modo per memorizzare le informazioni è che il server del sito chieda al browser di memorizzare queste informazioni.

Supponi di visitare un sito che ti consente di scegliere colori diversi per lo sfondo.

Se intendi visitare ancora questo sito, per salvare il tuo colore preferito sullo sfondo, un modo per farlo è utilizzare un cookie.

Il server su cui si trova il sito può chiedere al tuo browser di creare un cookie e scrivere in quel cookie il colore che preferisci.

Ora, la prossima volta che visiti il ​​sito, puoi vedere lo stesso il tuo colore preferito.

Naturalmente, questo è solo un esempio e sono possibili centinaia di altri esempi di utilizzo dei cookie.

Uno degli usi più comuni dei cookie è per velocizzare gli accessi a un sito.

Avrai notato che su molti siti (inclusi Google, Yahoo etc) quando chiudi il browser e poi torni al sul sito, sei ancora loggato e solo a intervalli relativamente lunghi potresti dover reinserire il nome utente e la tua password.

Per fare ciò, i siti chiederanno al tuo browser di creare un cookie sul tuo computer o telefono cellulare e la prossima volta che visiterai il sito utilizzerai le informazioni registrate nello stesso cookie, senza dover inserire nome utente e password. Come utente, accedi ai servizi del sito. Questi tipi di cookie sono chiamati cookie di autenticazione.

Cookie (di sessione/permanenti/di terze parti)

I cookie possono essere classificati in diverse forme. Ma una delle classificazioni più comuni e utili è la seguente.

Cookie di sessione

Questi cookie vengono creati nel momento in cui si entra in un sito e scompaiono immediatamente dopo che si esce dal sito o si chiude il browser o dopo un certo periodo (come determinato dal progettista del sito).

Ricorda che quando esci da una pagina di un sito e entri in un’altra pagina dello stesso sito, sei un utente completamente nuovo del sito. Naturalmente, questo presupposto crea molte difficoltà (pensa che ogni volta che fai clic su una pagina in Google devi accedere di nuovo).

Foto Cookie

I cookie di sessione creano una sorta di coesione dell’identità,

e quando vedi diverse pagine di un sito creano la migliore esperienza utente per te.

Nota 1: i cookie di sessione hanno anche altri usi.

Ad esempio, a volte i progettisti di siti di negozi utilizzano questo tipo di cookie per gestire il proprio carrello.

Sicuramente ti è capitato di visitare i siti dei negozi online e senza accedere come utente hai potuto selezionare diversi prodotti e creare un carrello.

In una situazione così, ovviamente, il web designer dovrebbe conservare le informazioni dei prodotti del carrello da qualche parte e un’opzione potrebbe essere quella di utilizzare i cookie di sessione.

Nota 2: questi cookie di solito non vengono salvati come file e vengono memorizzati nella cache del dispositivo.

Di solito diciamo per comodità che un cookie ha quasi sempre la forma di un file, ma è meglio ricordare che non è sempre così, sebbene questo non sia rilevante per la discussione di questa lezione.

Nota 3: questi cookie sono chiamati anche cookie temporanei (Transient Cookie).

Cookie permanenti (cookie permanenti/cookie persistenti)

Questi cookie possono rimanere nel tuo browser per un certo periodo di tempo in base a quello che è stato determinato dal webmaster/designer HTML).

L’esempio che abbiamo fornito all’inizio di questa lezione sul colore della pagina rientra in questa categoria.

Naturalmente, a volte anche i progettisti di siti Web di negozi utilizzano cookie persistenti. Se visiti il ​​sito di un negozio e non effettui il login (chi ti conosce) e poche ore o pochi giorni dopo visiti il ​​sito e vedi che le informazioni del tuo carrello sono ancora presenti, il designer ha probabilmente utilizzato questo metodo.

È necessario sottolineare che i cookie permanenti non hanno una vita indefinita, ma il progettista fissa una data di scadenza a seconda della loro necessità.

Per questo motivo, anche sui siti a cui hai effettuato l’accesso potrebbe essere necessario eseguire nuovamente l’accesso più volte.

Cookie di terze parti

Supponi di aprire un sito di notizie (ad esempio mynews.com) e che questo sito mostri un banner proveniente da un altro sito (ad esempio othersite.com) (probabilmente hai visto molti siti che hanno questa funzione).

Quindi vai su un altro sito (ad esempio othernewssite.com) e c’è un banner proveniente dallo stesso sito pubblicitario (othersite.com).

Se othersite.com memorizza i cookie sul tuo browser, può scoprire esattamente su quali siti sito sei andato.

Questi cookie sono utilizzati principalmente per fare pubblicità e per monitorare il comportamento degli utenti nel cyberspazio, e si può affermare che parte della vita delle grandi società web come Google e Facebook vengono gestite in base a essi.

Se guardi la pagina della Cookie Policy di Linkedin o della Cookie Policy di Facebook o la pagina della Cookie Policy di Google, vedrai che parte della soddisfazione che esprimiamo controllando i servizi di questi siti è correlata alla memorizzazione dei cookie.

Quali siti utilizzano i cookie?

Si può affermare che la caratteristica principale del cookie è la conservazione di informazioni relative al all’utente.

Naturalmente, qualsiasi sito che necessita di memorizzare queste informazioni utilizzerà un cookie.

Ad esempio, quando vai su un blog e fai clic sotto un post senza effettuare il login, e poche ore dopo non ti è ancora permesso di mettere Mi piace, quel blog di solito ha creato un cookie sul tuo browser.

Di solito i siti che danno la possibilità di effettuare il login possono memorizzare le informazioni di cui hanno bisogno nei loro database invece di creare cookie.

Ad esempio, quando valuti uno dei commenti di Ottimo,  lo registriamo nel database, nel tuo file e nel file dell’autore del commento. Naturalmente, né noi né tu saremmo interessati ad avere queste informazioni memorizzate nei cookie.

Perché se usi un computer invece di un cellulare, o un cellulare invece di un computer, o elimini i tuoi cookie e la cronologia del browser, tutti questi privilegi andranno persi, il che non è assolutamente desiderabile.

In questo caso, i progettisti dei siti preferiscono archiviare le informazioni nel proprio database allocando i costi e le risorse richiesti in modo che le informazioni dell’utente siano meglio archiviate nel lungo periodo e si conserva conservi la loro indipendenza dal dispositivo utilizzato per visualizzare il sito (laptop/mobile/tablet).

[Lezione correlata: che cos’è un database?

 

Cancella/disabilita i cookie

Tutti i browser più diffusi hanno opzioni che limitano l’uso dei cookie.

In Chrome, questa modalità è chiamata navigazione in incognito. In Firefox e Safari si chiama Navigazione privata.

Vai al menu del tuo browser e trova questa opzione.

Naturalmente, in questo caso, i cookie non sono completamente disabilitati. Non ci sono cookie speciali al momento dell’arrivo e tutto viene cancellato dopo la chiusura della finestra.

Puoi aprire una finestra privata / in incognito nel tuo browser in questo momento. Quindi apri Google lì. Vedrai che non sei loggato e verrai trattato come un nuovo utente.

Anche i risultati di ricerca di Google possono essere diversi in normale e privato (dove la tua cronologia non è registrata).

Nella sezione Impostazioni/Sicurezza/Cronologia del tuo browser, puoi anche accedere a varie impostazioni sui cookie.

Queste includono l’eliminazione di tutti i cookie o l’impedimento per alcuni siti a creare cookie.

Ad esempio, l’immagine sotto mostra la sezione per la cancellazione dei cookie in Chrome (menu Impostazioni sezione Avanzate. Sottoinsieme di contenuti).

Foto Chrome

In Firefox, puoi anche vedere la sezione Cronologia nella sezione Privacy e sicurezza. Per impostazione predefinita, è abilitata l’opzione Ricorda cronologia, che contiene i cookie.

 

L’opzione per rimuovere i singoli cookie si trova anche in fondo a questa sezione.

FireFox Foto di cookie

Se hai familiarità con l’argomento sui cookie e i usi, quali altre cose ti vengono in mente che vorresti condividere con i tuoi amici che non hanno familiarità con il concetto?

Naturalmente, non ci aspettiamo spiegazioni specializzate o copia-incolla da altri siti. Piuttosto, è meglio una spiegazione semplice ed empirica che pensi possa essere utile per l’alfabetizzazione digitale (per quanto riguarda la conoscenza di base).

La valutazione che Ottimo ti suggerisce di leggere nelle Serie di alfabetizzazione digitale:

  1. Alfabetizzazione digitale Alfabetizzazione tecnologica per una vita digitale migliore.
  2. Che cos’è il digital divide?
  3. Cinque livelli di familiarità con le opportunità e gli strumenti digitali
  4. Che cosa significa offline, online, fisico, digitale e virtuale?
  5. Definizione web Definizione di rete. La differenza tra Internet e Intranet
  6. Significato di emoji, adesivo, smiley ed emoticon
  7. Che cos’è l’Internet of Things? Dove sono le applicazioni IoT?
  8. Che cos’è la realtà virtuale? Che cos’è la realtà aumentata? Dove vengono utilizzati?
  9. Che cos’è un codice QR? Come creare un codice QR (codice a barre bidimensionale)
  10. Che cosa sono i metadati? | Differenze tra dati e informazioni
  11. Che cos’è un database? Definizione e applicazione del database
  12. Che cos’è un indirizzo IP e a cosa serve l’IP?
  13. Che cos’è l’HTML e cosa fa? Cronologia HTML
  14. Che cos’è un URL? Come creare un URL e come usarlo?
  15. Che cos’è un cookie? Perché e come disabilitare ed eliminare i cookie?
  16. Che cos’è il Web 2.0? Familiarità con gli strumenti web
  17. Che cos’è la tecnologia dell’informazione? | Applicazioni della tecnologia dell’informazione nella gestione
  18. Dropbox: uno strumento per l’archiviazione nel cloud delle informazioni
  19. Trasferisci file dal telefono al computer e viceversa
  20. Che cos’è lo spazio cloud? Qual è l’uso dell’archiviazione dati nel cloud?
  21. Che cos’è una cache? Che cosa significa caching? (Cache)
  22. Suggerimenti per la classificazione di file e cartelle su PC e dispositivi mobili
  23. Che cos’è l’evoluzione digitale o la digitalizzazione? Definizione di metamorfosi digitale
  24. Qual è la definizione di economia digitale (+ articolo ed esempio)
  25. Affari digitali | Tipi di attività in base alla quota di tecnologia digitale al loro interno
  26. Che cos’è un link shortener? Qual è il miglior servizio per abbreviare i link?
  27. Proporre motori e raccomandare sistemi
  28. Qual è la definizione di wiki? Cosa fanno Wikipedia e altri wiki?
  29. Che cos’è Alexa? Il ranking di Alexa è sempre importante?
  30. Clic, Clic, Clic, Clic
  31. Che cos’è la data science e quali sono le sue applicazioni?
  32. Che cosa sono i big data? (+ Applicazioni Big Data)
  33. Tutti i libri mentono | Libro scadente ma leggibile sui Big Data
  34. Guida all’esercizio di alfabetizzazione digitale
  35. Gli esseri umani e un punto nell’applicazione dell’intelligenza artificiale
  36. Presentazione del Center for Digital Economy Studies al MIT
  37. Andrew McPhee – Ricercatore sul ruolo della tecnologia dell’informazione nel mondo degli affari
  38. George Westerman (autore di The Digital Transformation)
  39. Dan Topscott – Scrittore e pensatore in tecnologia ed economia digitale
  40. Digital Transformation (Digital Leadership) di George Westerman
  41. Libro del capitano (della nave/barca) digitale Un libro sulla trasformazione digitale
  42. Che cos’è il modello Open Source? Come è cresciuto il software open source?
  43. Che cos’è un algoritmo? (Con alcuni semplici esempi di utilizzo di algoritmi)
  44. Che cos’è la crittografia? Storia e tipi di crittografia Algoritmi crittografici simmetrici e asimmetrici
  45. Qual è il significato di bug nel software? (Panoramica della cronologia del dizionario dei bug)
  46. Qual è la definizione di un blog? Controlla la differenza tra sito e blog
  47. Platform Revolution Book – Esame dell’emergere di piattaforme nell’ambiente aziendale
  48. Qual è il modello dei poli e delle lune (hub e spook)?
  49. Qual è la definizione di una piattaforma? Come funzionano le aziende della piattaforma?
  50. Che cos’è un plugin e che cosa fa?
  51. Che cos’è RSS | Come utilizzare gli RSS?
  52. La differenza tra personalizzazione e personalizzazione da un ordine
  53. Sul valore e la credibilità di Wikipedia Larry Sangar e Yerun Lenir
  54. Che cos’è SaaS?
  55. Presentazione del podcast TechStuff | Tutto sulla tecnologia e sui suoi margini
  56. Che cos’è l’hosting? Che cosa significa hosting o web hosting?
  57. Cittadinanza fai da te | Perché non farlo da solo?
  58. Responsabilità delle piattaforme. I proprietari della piattaforma dovrebbero essere ritenuti responsabili?
  59. com | Scoppia la bolla delle società Internet e dell’e-commerce
  60. Il libro Shallows | Che cosa fa Internet al nostro cervello?
ottimosito_admin

ottimosito_admin

0

Leave a Replay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sign up for our Newsletter

Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit