Che cos’è Alexa? Il ranking di Alexa è sempre importante?

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Foto logo alexa

Obiettivi educativi e aspettative di Ottimo in questa lezione

Dai cari amici di Ottimo ci si aspetta che dopo aver studiato questa lezione saranno in grado di:

  • Spiegare e presentare il servizio di classificazione dei siti di Alexa.
  • Spiegare quando le classifiche di Alexa sono importanti e quando sono meno importanti.
  • Spiegare la differenza tra il posizionamento del sito in Italia e il posizionamento del sito nel mondo.
  • Rispondere alla domanda se l’installazione di Alexa Toolbar è importante per coloro che possiedono e gestiscono siti web.
  • Usare alcune tecniche di ranking di Alexa sul tuo sito.

Nota: questa lezione verte su Alexa di Amazon, che fornisce il servizio di classificazione dei siti. Il sistema Alexa Smart Assist, anch’esso di proprietà di Amazon e utilizzato nel dispositivo di riconoscimento vocale Amazon Echo, non ha nulla a che fare con questa lezione.

C’è sempre stata la tendenza a fare graduatorie tra noi umani.

Parte di questa tendenza a classificare è radicata nel nostro innato desiderio di competere, e parte di essa è utilizzare la classifica per confrontare e distinguere il più forte e il più debole.

Lo spazio online fornisce anche una vasta gamma di strumenti per gli attivisti digitali per partecipare alle classifiche e confrontarsi in modi diversi.

Uno di questi strumenti è un servizio fornito dal sito Alexa di proprietà di Amazon.

Potresti aver sentito molte persone parlare di Alexa Rank del loro sito e considerarlo come uno degli indicatori delle loro prestazioni.

Per questo motivo, abbiamo introdotto questa lezione sul servizio di ranking di Alexa e sulle discussioni relative al ranking dei siti.

Se hai familiarità con Alexa e il concetto di rank di Alexa, puoi passare direttamente alla lezione sui metodi per ridurre il ranking di Alexa.

Storia dell’azienda Alexa

Il servizio che conosciamo oggi come Alexa o Alexa Ranking è offerto da Alexa Internet Company. L’azienda è stata fondata nel 1996 con l’obiettivo di valutare e misurare il traffico di informazioni sul web e archiviare le pagine web.

Amazon ha acquisito Alexa Internet nel 1999 e da allora possiede Alexa Internet e, ovviamente, Alexa Ranking.

Se non hai familiarità con il sito e il ranking di Alexa, ti suggeriamo di visitare prima https://www.alexa.com e digitare l’indirizzo di un sito in modo da poter vederne il ranking e quindi di continuare tornare a studiare questa la lezione.

Un numero bassoindica una buona posizione in classifica. Come puoi intuire il valore di Google e di Facebook è un numero a una cifra.

Cosa indica il ranking di Alexa?

Alexa calcola il ranking dei siti in base al numero di visitatori e al numero medio di pagine che ogni persona visita.

Ovviamente nei report di Alexa tiene conto anche altri parametri come la frequenza di rimbalzo e la durata media della presenza degli utenti sul sito. Tuttavia, questi parametri non vengono utilizzati nel calcolo del ranking.

In che modo Alexa calcola le classifiche dei siti?

Alexa calcola le classifiche in base alle informazioni raccolte dalla Alexa Toolbar. Alexa Toolbar è la barra degli strumenti di Alexa.

Puoi installarla sul tuo browser. Quando visiterai un sito, vedrai la sua posizione in classifica nella parte superiore del tuo browser.

Quando installi la barra degli strumenti di Alexa, il sistema ti fa alcune domande.

Ad esempio, genere, età, interessi. Oppure dove usi di più il tuo browser (lavoro, casa o scuola etc).

Quello che vedi in fondo al rapporto di Alexa sui visitatori del sito si basa sulle informazioni che hanno dato loro.

Ciò significa che se ti registri, ad esempio, come donna di un’età compresa tra i 25 ei 34 anni, Alexa ti conteggerà come appartenente a questa categoria.  Indipendentemente dal tuo genere effettivo e dall’età che hai davvero.

Quanto dovremmo fidarci delle statistiche di Alexa?

Con la spiegazione precedente, probabilmente indovinerai tu stesso la risposta a questa domanda.

Alexa – A differenza di altri servizi come Google Analytics – non ha le statistiche effettive del tuo sito. Piuttosto, classifica i siti web in base a un campione statistico di utenti.

In altre parole, se un sito si è classificato al 4812simo posto in Italia, ad esempio, possiamo dire che tra gli utenti italiani che hanno installato Alexa Toolbar, questo sito si è classificato al 4812simo posto in termini di visite.

La stessa definizione si applica alle classifiche mondiali. La posizione globale di 43214 significa che tra tutti coloro che hanno installato Alexa Toolbar nel mondo il sito si è classificato 43214simo.

Se un sito ha un traffico relativamente elevato puoi fidarti abbastanza del rapporto di Alexa. Perché la maggior parte della comunità di Alexa probabilmente visita quel sito.

Ma nel caso di siti con poco traffico, la probabilità che si verifichi qualche errore da parte di Alexa solitamente è più alta.

Tuttavia, nonostante tutto questo tutte le critiche e le spiegazioni fornite, il ranking di Alexa è ancora considerato uno dei criteri migliori per misurare il traffico di un sito e il suo livello di attività.

Il ranking di Alexa è importante per il mio sito?

Se hai un sito web o un blog, probabilmente ti starai chiedendo quanto sia importante il tuo ranking Alexa.

Ecco alcune spiegazioni:

  • Come punto di riferimento per il confronto con colleghi e concorrenti: dobbiamo accettare che questa classifica sia considerata un indicatore del traffico del tuo sito web e di solito sarà considerata in una certa misura un punto di riferimento tra i tuoi colleghi e i tuoi concorrenti. Pertanto, il ranking di Alexa può essere importante da questa prospettiva. Ovviamente, a patto di scegliere i siti giusti come punto di riferimento. Ad esempio, se hai un blog, ha senso confrontare il tuo Alexa con altri blog e non confrontarlo con un sito di notizie.
  • Come indicatore del traffico: tuttavia, se il traffico del tuo sito aumenta, il tuo ranking Alexa sarà migliore (= minore). Ma devi ancora rispondere alla domanda: il traffico per il tuo sito è la cosa più importante? Probabilmente puoi anche indovinare la risposta a questa domanda: in genere un traffico basso ma in target è preferibile a un traffico elevato ma non in target. La cosa migliore è attrarre tanti visitatori interessati.
  • Per attirare la pubblicità: alcuni siti guadagnano mostrando banner. Sebbene pochi inserzionisti si preoccupino del tipo di pubblico del sito e del tasso di conversione, un migliore posizionamento di Alexa può comunque attirare più inserzionisti e aumentare le entrate. Quindi, se stai pensando di fare soldi in questo modo, ha senso cercare di migliorare il tuo ranking di Alexa.

L’installazione di Alexa Toolbar influisce sul ranking Alexa del mio sito?

Sì. Funziona decisamente. Ma puoi porre questa domanda in un modo migliore: quanto influisce l’installazione della barra degli strumenti di Alexa sul mio sulla posizione del mio sito nella sua graduatoria?

La risposta a questa seconda domanda dipende dal traffico del tuo sito.

Se hai un numero elevato di visitatori, il miglioramento del tuo posizionamento sarà probabilmente molto piccolo e persino impercettibile.

Google ha milioni di visitatori al mese. Normalmente non possiamo fare un cambiamento significativo nella classifica di Google installando alcune barre degli strumenti (anche centinaia). Perché il numero di utenti di Alexa che visita Google è già ampio.

Ma se il tuo sito è appena stato creato o non ha molti visitatori, l’installazione di Alexa Toolbar può avere un impatto significativo sul tuo ranking.

Ovviamente, resta da vedere qual è l’impatto complessivo di questo miglioramento del ranking. 

Tuttavia, se ti senti meglio migliorando il tuo ranking Alexa, puoi chiedere ad amici, colleghi e parenti di installare la barra degli strumenti Alexa e di visitare regolarmente il tuo sito.

Qual è la relazione tra il ranking di Alexa e il SEO?

Di norma, un professionista non fa una domanda del genere. Ma poiché queste discussioni si svolgono in comunità di non specialisti, non abbiamo altra scelta che parlarne.

  • Alexa considera per l’intero sito e la SEO parole e query specifiche. Quanto si parla di Ottimo in rapporto ad Alexa è un conto perché si fa un discorso generale. Ma se parliamo di Ottimo dal punto di vista della SEO, dobbiamo dire quali parole o frasi aiutano Ottimo a essere trovato.
 
  • Il posizionamento dei contenuti nei motori di ricerca (a volte indicato come la qualità del sito in SEO o la forza del sito o il SEO del sito) è correlato al comportamento dei visitatori del sito e alla qualità dei contenuti forniti. Basta cercare una parola chiave e confrontare le classifiche di Alexa dei primi dieci o venti siti che compaiono nelle prime pagine. Scoprirai che un posizionamento migliore di Alexa non porta necessariamente a un posizionamento SEO migliore. Dobbiamo tenere presente che Alexa sta parlando del traffico del sito e la SEO riguarda l’abbinamento dei contenuti al pubblico. Il primo è il risultato di un censimento del traffico e il secondo è una misura del tentativo di identificare i gusti dei clienti su una particolare parola, frase o domanda.
 
  • Se la persona che pone questa domanda si riferisce al rapporto di Alexa con il traffico complessivo del motore di ricerca, sebbene questa relazione non possa essere semplicemente definita o spiegata, possiamo usarla come una risposta superficiale (che non è necessariamente affidabile o difendibile). Diciamo: normalmente, se il SEO del tuo sito migliora, il traffico del tuo sito aumenterà e questo migliorerà il tuo posizionamento in Alexa; Ma non è necessariamente vero il contrario. Per inciso, tanto traffico può rovinare il tuo posizionamento per alcune parole chiave. Soprattutto se le persone che visitano la tua pagina mostrano comportamenti che i motori di ricerca non interpretano come soddisfazione del visitatore.
 

Quali tecniche ci sono per migliorare il ranking di Alexa?

 

Come abbiamo detto, per te potrebbe essere importante migliorare il ranking del tuo sito in Alexa. Ci sono tre motivi per farlo.

  • Affermare di avere un pubblico più ampio dei tuoi concorrenti (almeno, convincere il pubblico in generale).
  • Far sì che quando qualcuno visita il tuo sito per la prima volta, creda che sia più molto attendibile (prima o poi si farà un’impressione più realistica)
  • Inserire uno spazio pubblicitario sul tuo sito e venderlo (il ranking di Alexa sarà uno dei criteri più importanti) .
 

Come probabilmente saprai, sono molte le aziende in Italia che, in cambio di una certa somma di denaro, implementano metodi per ridurre rapidamente il ranking di Alexa sul tuo sito (compresi l’uso di bot, l’uso di un codice inserito nelle applicazioni ecc.).

Questi metodi funzionano molto velocemente, ma di solito alla stessa velocità con cui viene effettuato il downgrade, ci si aspetta che si torni al livello precedente 

(a meno che non li paghi costantemente e poi continui a ingannare gli altri sulla tua posizione).

 

Ma supponendo che una delle tre motivazioni sopra menzionate sia forte in te e desideri utilizzare metodi più semplici per abbassare il tuo grado Alexa, ti suggeriamo di considerare quanto segue:

  • Se hai un sito aziendale, dedica parte di esso a un blog. Il blog non solo incoraggerà il tuo pubblico attuale a visitare frequentemente il sito, ma aumenterà anche il tuo traffico in entrata in ottica SEO (quali sono le tre principali fonti di traffico del sito?)
  • Pensa ad avere backlink da siti buoni e forti. Avere collegamenti da altri siti, anche se non così efficace sul SEO può migliorare il ranking di Alexa del tuo sito (se non sai perché i link da altri siti sono diminuiti, puoi leggere la storia del SEO).
  • Scrivi dei contenuti seriali. I contenuti seriali incoraggiano il lettore a leggere più pagine (uno dei fattori chiave nelle classifiche di Alexa).
  • Trova il tempo per un collegamento interno. Il collegamento interno aumenta la profondità del clic e influisce direttamente su Alexa. Assicurati che ogni articolo che pubblichi abbia un link ad almeno 3 o 4 altri articoli sul tuo sito e, inoltre, rimandi il pubblico ad almeno 2 o 3 altri articoli di tua proprietà (i numeri non contano; è importante definire uno standard per i collegamenti in entrata e in uscita e rimanere fedeli a esso).
  • Presta attenzione all’ottimizzazione del sito per i motori di ricerca (SEO). A differenza di Alexa, che può avere scarso effetto sulla SEO, la SEO influisce su Alexa aumentando il traffico in entrata.
  • Se sei attivo sui social media, metti i tuoi contenuti lì dopo la pubblicazione. Il traffico sui social media aiuta a migliorare le classifiche di Alexa. Ma ricorda di seguire i principi della strategia dei contenuti e del content marketing. Ripubblicare esattamente un articolo su diversi media non è una strategia forte. Invece, dovresti pubblicare parti dell’articolo o passaggi chiave e mettere il link all’articolo completo. Qualcuno che legge il tuo post su Facebook, Telegram o Twitter e non visita il tuo sito deve comunque ottenere qualcosa.
 
ottimosito_admin

ottimosito_admin

0

Leave a Replay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Tieniti aggiornato sui corsi on line e sulle promozioni